Banche in profondo rosso, Schaeuble scettico su accordo Ecofin entro oggi

A
A
A
di Redazione 2 Maggio 2012 | 10:09
Oggi è in corso la riunione straordinaria dei ministri finanziari dell’Unione Europea per discutere dei requisiti di capitale per le banche europee in applicazione delle norme di Basilea III…

Pioggia di sospensioni nel comparto bancario di piazza Affari, mentre è in corso la riunione straordinaria dei ministri finanziari dell’Unione Europea (Ecofin) per discutere dei requisiti di capitale delle banche in applicazione di quanto previsto dal comitato per Basilea III. Sul listino milanese sono finite in asta di volatilità Ubi Banca, con un ribasso teorico del 6,84%; Bper (-4,44% teorico); Banco Popolare (-3,57% teorico) e  Mps (-3,09% teorico).

A pesare sui titoli le parole del ministro delle finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble, che – contrariamente a quanto atteso – ha escluso che si possa raggiungere un accordo già in giornata. Francia, Germania a Italia vorrebbero un’armonizzazione a livello europeo, mentre Gran Gretagna e Svezia  chiedono la possibilità di definire requisiti ancora più stringenti per le proprie banche. Secondo gli ultimi sviluppi, si sta registrando una convergenza su fatto che i singoli stati possano richiedere alle proprie banche un extra cuscinetto  di capitale superiore al 3%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti