Mps chiude una trimestrale da lavori in corso

A
A
A
di Redazione 16 Maggio 2012 | 07:45
Secondo quanto ha detto l’amministratore delegato del gruppo, Fabrizio Viola, in una conference call, ci sono ancora molte cose…

Una trimestrale da lavori in corso. Così l’ha definita l’amministratore delegato di Mps, Fabrizio Viola in una conference call precisando che “ci sono ancora molte cose da fare, alcune complesse, che necessitano lavoro e tempo e anche se il tempo è tiranno cercheremo di farle il più presto possibile”. Un lavoro che secondo le intenzioni del numero uno di Rocca Salimbeni terminerà entro questo trimestre.

La banca senese ha infatti chiuso i primi tre mesi dell’anno con un utile netto a 54,5 milioni di euro, in calo del 61% dai circa 140 dello stesso periodo del 2011, con un incremento delle sofferenze legato alla recessione in Italia. L’indice patrimoniale Core Tier 1 si è attestato al 10,5% includendo di 1,9 miliardi di Tremonti Bond (pari a circa 1,9 punti). el trimestre, mette in evidenza Rocca Salimbeni, sono stati acquisiti oltre 38mila clienti (38.600), mentre la raccolta diretta ammonta a 137 miliardi in calo del 6,1% rispetto al dicembre precedente. Entro giugno Mps deve coprire circa 3,26 miliardi di buffer di capitale richiesto dall’Eba per la sua esposizione da 25 miliardi circa in Btp. Per questo ha un piano di tre punti che prevede misure di capital management, ottimizzazione dell’Rwa e dismissione di attivi.

Viola ha aggiunto che Mps rafforzerà la propria squadra di management che sarà composta certamente da risorse interne, con competenze più adeguate, affiancate dall’inserimento di professionisti esterni per rilanciare la nostra banca”. Il piano della banca per i prossimi mesi si basa su tre punti cardine: capitale, liquidità strutturale, redditività, con l’obiettivo della remunerazione degli azionisti. “Sarà un piano molto operativo e basato su azioni, non mi attendo aiuti dal mercato”, ha sottolineato lo stesso Viola che si auspica che la situazione generale non renda ancora più difficile il raggiungimento dei risultati”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti