Odorici, Bper lavora per garantire operatività dopo il sisma

A
A
A

Luigi Odorici, da cinque mesi alla guida dell’istituto di credito, ha fatto sapere che, a pochi giorni dal terremoto…

di Redazione31 maggio 2012 | 07:45

A pochi giorni dal sisma che ha messo in ginocchio il modenese, Banca Popolare dell’Emilia Romagna è “impegnata a pieno ritmo per assicurare la continuità operativa, al servizio di famiglie e imprese dei territori interessati”. Ad oggi, ha fatto sapere l’istituto di credito guidato dall’a.d. Luigi Odorici, “ci sono venti filiali chiuse per danni strutturali, ma abbiamo potenziato gli sportelli di appoggio nei centri limitrofi per garantire i servizi alla clientela”.

Gli impieghi alla clientela del gruppo Bper relativi all’area interessata dall’epicentro del sisma, ha precisato lo stesso Odorici, risultano essere “nell’ordine di 500 milioni di euro, pari circa all’1% degli impieghi netti a livello consolidato. A favore di questi clienti sono allo studio varie modalità di intervento, che si aggiungeranno allo stanziamento, deliberato alcuni gi orni fa, di un plafond dell’importo di 200 milioni di euro da destinare alla ripresa delle attività produttive”.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Franzoni (Credem): “Nuove regole? La nostra rete è pronta”

Si svolge oggi a Bologna la convention dei consulenti del Credito Emiliano. Intervista al responsabi ...

Nuovo esame Albo, mettiti alla prova

Ocf ha pubblicato il simulatore per il superamento della prova di idoneità alla professione di cons ...

Whistleblowing, la Consob attiva email e numero di telefono

Si tratta della prima applicazione concreta in ambito finanziario della legge sul whistleblowing (70 ...