Mps stringe su Biverbanca, Viola: cessione entro breve

A
A
A
di Redazione 13 Giugno 2012 | 11:04
L’a.d. dell’istituto senese ha anche precisato che il marchio Antonveneta non è in vendita, mentre…

E’ ormai questione di poco tempo per la cessione di Biverbanca. Parola di Fabrizio Viola, a.d. di Mps che, parlando della vendita dell’intera quota del 60% che l’istituto senese detiene nella società ha spiegato: “una data precisa non sono in grado di darla, ma siamo abbastanza avanti, vediamo di chiudere in tempi brevi”. Nessun commento invece sulle indiscrezioni secondo cui l’offerta vincolante presentata da Cariasti sulla controllata di Mps sarebbe superiore a quella della Banca Popolare di Vicenza, né sull’importo dell’operazione, che secondo le ultime stime dovrebbe aggirarsi sui 200 milioni di euro. Quanto alla possibile cessione del marchio Antonveneta, Viola ha dichiarato che Mps non sta vendendo marchi: “non mi risulta sia in vendita, il marchio non è oggetto di trattative”, ha precisato.

L’a.d. ha poi spiegato che la banca sta ancora lavorando alla possibile emissione di un CoCo bond per coprire l’eventuale deficit patrimoniale indicato dall’Eba, ma non ha ancora avuto una risposta precisa dalle autorità di vigilanza con cui sta collaborando. “Stiamo ragionando, lavorando, non abbiamo ancora alcuna risposta precisa. E’ tutto fluido”, ha spiegato Viola. In tema di liquidità l’a.d. ha rassicurato che la situazione dell’istituto è “in equilibrio”, anche grazie alle aste della Bce. “Gestiamo con attenzione sia la raccolta che gli impieghi. Problemi a breve non ce ne sono”, ha detto.

Mps ha coperto oltre metà dei 3,267 miliardi di buffer Eba per raggiungere il target del Core Tier1 del 9% mentre mancano poche settimane alla scadenza del 30 giugno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti