Piigs, Mediobanca fa il conto degli istituti esposti

A
A
A
di Maria Paulucci 20 Giugno 2012 | 07:00
Circa metà della quota greca e irlandese è in pancia alle banche francesi, che hanno pure…

L’esposizione delle banche europee verso i titoli di Stato dei cosiddetti Piigs – gruppo che comprende Portogallo, Irlanda, Italia, Grecia e Spagna – ammontava a fine 2011 a circa 300 miliardi di euro. Lo rivela uno studio di R&S-Mediobanca dedicato ai dati cumulativi relativi alle principali banche internazionali. Il rapporto parla di 293,2 miliardi di esposizione “pura”, che sale a 303 al lordo delle coperture.

Da segnalare che i due maggiori istituti tedeschi, Commerzbank e Deutsche Bank, hanno titoli per 16 miliardi di euro. Le banche inglesi sono esposte per quasi 15 miliardi, con Barclays che da sola raggiunge gli 8,5 miliardi. Nel portafoglio di Dexia la cifra è di 12,6 miliardi, dei quali 9,8 italiani.

In generale, 161,6 miliardi sono legati ai governativi italiani, 113,6 a quelli spagnoli, 12,9 a quelli portoghesi, 7,8 alla Grecia e 7 all’Irlanda. Circa la metà della quota greca e irlandese è nel portafoglio delle banche francesi, che hanno in tasca pure titoli di Stato italiani, per 27,5 miliardi, portoghesi, per 5,8 miliardi, e spagnoli, per 5,1 miliardi. Per un totale verso i Piigs di 45,9 miliardi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, Barclays rivede i target sulle banche italiane in vista delle trimestrali

Barclays, il private arriva a Milano

Azioni Europa settore pharma: i target price di Barclays

NEWSLETTER
Iscriviti
X