Credito Artigiano, il prezzo del recesso da fusione Creval è di 0,91 euro

A
A
A

La stipula dell’incorporazione è subordinata alla condizione che il recesso non sia esercitato per una percentuale del…

di Redazione21 giugno 2012 | 12:10

È stato fissato a 0,92 euro per azione il prezzo a cui gli azionisti di Credito Artigiano che non hanno votato a favore della fusione per incorporazione nella controllante Credito Valtellinese potranno esercitare il recesso entro il 6 luglio prossimo. La stipula dell’atto di fusione, ricorda la banca, è subordinata alla condizione che il recesso non sia esercitato per una percentuale del capitale sociale superiore all’11,297%, vale a dire il 50% della porzione di capitale del Credito Artigiano non detenuto da Credito Valtellinese.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

CreVal: Franco Sala nuovo vicedirettore generale

Ti può anche interessare

Consulenti e private banker, ecco quanto guadagnano

Le indicazioni dell’indagine Magstat fanno luce sul valore di mercato dei professionisti della fin ...

Widiba, ingresso in rosa a Pavia

Quello di Valentina Fraschetta, che va a rafforzare la squadra di Roberto Di Mario, area manager Lom ...

Ascosim: dopo Consob ecco la scuola per i consulenti

Dopo la pubblicazione del Regolamento Intermediari Consob, l'associazione punta dritto alle iniziati ...