Governo in aiuto di Mps: tornano i Tremonti bond

A
A
A
di Redazione 26 Giugno 2012 | 13:20
Il governo, si legge nella nota di Palazzo Chigi, sottoscriverà nuovi strumenti finanziari di patrimonializzazione assimilabili a obbligazioni speciali…

La possibilità circolava ormai da giorni. In una nota diffusa oggi da Palazzo Chigi, al termine del consiglio dei ministri, il governo si impegna a sottoscrivere nuovi strumenti finanziari emessi da Mps e simili ai Tremonti bond per un valore massimo di 3,9 miliardi di euro. In base ai nuovi criteri dell’Eba, l’autorità bancaria europea, l’istituto senese deve raggiungere entro il 30 giugno 2012 un coefficiente patrimoniale, il Core Tier 1 al 9%.

Il governo interverrà, sottoscrivendo nuovi strumenti finanziari di patrimonializzazione assimilabili a obbligazioni speciali, simili ai cosiddetti “Tremonti Bond”, per un importo massimo di 2 miliardi di euro. La Banca d’Italia, prosegue Palazzo Chigi, ha comunicato che il fabbisogno patrimoniale da colmare stimato da Mps per raggiungere il livello target di Core Tier 1 “rientrerebbe in un range tra 1,3 e 1,7 miliardi”. In più con la nuova sottoscrizione saranno sostituiti i Tremonti bond emessi da Rocca Salimbeni nel 2009 per un importo di 1,9 miliardi di euro.

“La somma totale dei nuovi strumenti finanziari sottoscritta dal governo potrà, quindi, essere pari al massimo a 3,9 miliardi di euro”, conclude Palazzo Chigi. L’importo effettivo necessario dello strumento sarà poi stabilito dalla banca in prossimità dell’emissione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X