Assicurazioni, Pramerica Life lancia la polizza Critical Illness Plus

A
A
A
di Redazione 3 Luglio 2012 | 13:11
Il nuovo prodotto della compagnia assicurativa ramo vita del gruppo americano Prudential Financial garantisce la liquidazione di…

Pramerica Life lancia la polizza “Pramerica Critical Illness Plus”, a capitale e premio annuo costante. Il nuovo prodotto della compagnia assicurativa ramo vita del gruppo americano Prudential Financial garantisce la liquidazione di un capitale nel caso in cui l’assicurato venga colpito da una grave malattia come infarto miocardico, cancro, ictus celebro-vascolare, innesto di by-pass aortocoronarico, insufficienza renale e trapianto d’organo.

“Questa nuova configurazione della nostra Critical Illness che comprende oggi sei tipologie di malattie, si differenzia sia nell’età di ingresso dell’assicurato (che arriva a 60 anni) che nella natura della soluzione”,  ha spiegato Peter Geipel, amministratore delegato di Pramerica Life: “Critical Illness Plus nasce infatti come polizza stand alone e non come complementare, come la maggior parte di quelle attualmente proposte dalle varie compagnie”.

La nuova polizza è pensata in particolare per chi desidera garantirsi una somma di denaro da destinare alle migliori cure e terapie e poter accedere alle tecnologie più avanzate, in caso di insorgenza di una patologia grave che comporti una significativa riduzione dell’aspettativa di vita e che vada ad impattare in maniera rilevante sulla sfera socio-economica della persona. Il pagamento del premio può avvenire secondo diverse scadenze, mensilmente, ogni tre o sei mesi oppure in un’unica soluzione annuale.

Pramerica Critical Illness Plus prevede che l’assicurato abbia un’età compresa tra i 18 e i 60 anni, che il capitale assicurato sia costante per l’intera durata della polizza e che venga interamente liquidato al primo evento. Pramerica Life provvederà a liquidare l’indennizzo entro 30 giorni dalla data di ricevimento della documentazione medica richiesta (in caso di ictus, a tre mesi dall’insorgenza).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X