Banca Network, l’assenza di strategia genera guai

A
A
A
Avatar di Redazione 4 Luglio 2012 | 15:21
In una relazione inviata da Bankitalia ai magistrati milanesi si evidenzia come la banca nata da una costola della Banca Popolare di Lodi…

MANCANZA DI STRATEGIA E INVESTIMENTI RISCHIOSI – Sono stati la mancanza di una strategia e una serie di investimenti in titoli rischiosi due tra i motivi all’origine della crisi di Banca Network Investimenti. È quanto riporta l’agenzia di stampa Reuters citando fonti giudiziarie, all’indomani della notizia sugli accertamenti in atto da parte della Procura di Milano sull’istituto di credito in amministrazione straordinaria dallo scorso novembre.

LA RELAZIONE DI BANKITALIA – In una relazione inviata da Bankitalia ai magistrati milanesi, spiegano ancora le fonti, si evidenzia come la banca nata da una costola della Banca Popolare di Lodi sia stata caratterizzata da irregolarità e cattiva gestione. Tuttavia, dal momento che non ne è ancora stata dichiarata l’insolvenza, l’ipotesi che la Procura apra un’inchiesta per bancarotta è prematura.

LEHMAN BROTHERS – Secondo gli inquirenti, tra gli investimenti più rischiosi effettuati da Banca Network ci sono quelli in strumenti finanziari gestiti da Lehman Brothers, anche se a pesare sulla situazione dell’istituto sarebbe stata soprattutto l’assenza di una strategia da parte dei soci. L’azionista di riferimento è Petunia spa, partecipata della Sopav e della società di assicurazioni Aviva Italia Holding. Al momento non è stato possibile raggiungere le società per un commento.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Network verso la liquidazione coatta, a giorni lo sblocco dei conti

I dipendenti di Banca Network sono passati dalle lamentele ai fatti

Banca Network, a Consultinvest la rete dei pf

NEWSLETTER
Iscriviti
X