Promotori, Ennio Doris su Berlusconi: “fa bene a scendere in campo”

A
A
A
Avatar di Redazione 18 Luglio 2012 | 12:37
Il simbolo del gruppo Mediolanum spera in un ritorno del Cavaliere alla guida del governo. È solo stima o c’è qualcosa di più?

DORIS APPOGGIA IL RITORNO DEL CAVALIERE – Ennio Doris pare non avere alcun dubbio: “Berlusconi fa bene a scendere in campo. Ai mercati internazionali interessa che l’anno prossimo ci sia stabilità di governo e sperano in una scelta chiara da parte dell’elettorato”. Commenta così il numero uno del gruppo di Basiglio la possibilità che l’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, che aveva lasciato l’incarico lo scorso novembre, possa tornare a calcare la scena politica, magari con una restyling di Forza Italia, il partito che lanciò nel ’94.

AMORE CONDIZIONATO – Certo, viene da pensare che l’apprezzamento di Ennio Doris nei confronti dell’ex primo ministro Silvio Berlusconi non sia del tutto disinteressato. Secondo quanto risulta alla Consob, l’attuale azionariato di Mediolanum è controllato al 29,85% da Ennio Doris, percentuale a cui va aggiunta quella di sua moglie, Lina Tombolato, che possiede il 6,66% della società. Il totale è presto fatto: 36,51%. Insieme a Doris e famiglia, l’altro socio “di peso” del gruppo è proprio l’ex capo del governo che, attraverso Fininvest Finanziaria d’Investimento, detiene il 35,13% del capitale sociale. 

QUESTIONE POLITICA CRUCIALE – Che la stabilità politica vada di pari passo con quella dei mercati lo ha sottolineato anche Moody’s, che la settimana scorsa ha tagliato il merito di credito dell’Italia a due livelli sopra la spazzatura. L’agenzia di rating, tra le motivazioni del downgrade, ha puntato il dito proprio sulla mancanza di certezza politica. Un “clima politico che, con l’avvicinarsi del voto della prossima primavera”, scriveva Moody’s, “è fonte di un aumento dei rischi”.

LA PAROLA AI LETTORI – Ora la palla passa a voi. Ritenete che l’amore di Ennio Doris per Silvio Berlusconi sia frutto di un’autentica stima politica di fondo oppure il numero uno del gruppo Mediolanum spera che il Cavaliere possa aiutare lui e i suoi colleghi banchieri a superare le difficoltà in cui versa l’intero sistema bancario italiano, difficoltà segnalate di recente dallo stesso Doris anche nell’intervista rilasciata in esclusiva a BLUERATING (vai qui per leggere l’intervista integralmente)? Scrivete nei vostri commenti cosa ne pensate.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ennio Doris, un botto da 500 milioni

“Io, Ennio Doris e quella volta ad Arcore”

Ennio Doris (Banca Mediolanum): “Fusione tra banche? Sì ma per gli altri”

NEWSLETTER
Iscriviti
X