Dexia in profondo rosso, perdita netta da 1,2 miliardi nel semestre

A
A
A
di Redazione 3 Agosto 2012 | 09:09
Il gruppo bancario salvato l’anno scorso dalla bancarotta con una parziale nazionalizzazione e un’ampia cessione di asset ha registrato…

RISULTATI NEGATIVI Dexia chiude la prima metà del 2012 in profondo rosso. Il gruppo bancario salvato l’anno scorso dalla bancarotta con una parziale nazionalizzazione e un’ampia cessione di asset ha registrato nei sei mesi una perdita operativa di 1,03 miliardi di euro, e una perdita netta di 1,2 miliardi.

CAMBI AI VERTICI
– La banca ha anche confermato che l’a.d. Pierre Mariani sarà sostituito dal belga Karel De Boeck, mentre Robert De Metz è stato nominato presidente. Dopo l’annuncio dei risultati, prima dell’apertura dei mercati, il titolo Dexia è stato brevemente sospeso dalla contrattazione, su richiesta di Nyse Euronext, per poi tornare agli scambi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dexia, Francia e Belgio ci mettono altri soldi

Dexia: dalla Commissione Ue il via libera al salvataggio

Dexia, il pareggio dei conti è atteso nel 2018

NEWSLETTER
Iscriviti
X