Francesco Buttò lascia Mediolanum per Apogeo Consulting

A
A
A
di Redazione 3 Agosto 2012 | 11:50
Come anticipato del cartaceo BLUERATING, il professionista lascia la rete di Ennio Doris dopo vent’anni e va a rafforzare, per la società del gruppo Azimut, il Friuli Venezia Giulia

LA NOMINA – Come già anticipato nell’intervista apparsa sul giornale BLUERATING del 18 luglio 2012 all’interno di un’intervista ad Aldo Messa (amministratore delegato di Apogeo Consulting, la terza rete del gruppo Azimut), Francesco Buttò, dopo oltre vent’anni di attività, lascia Banca Mediolanum per approdare appunto in Apogeo Consulting. Il manager andrà a rafforzare la presenza della società nella regione del Friuli Venezia Giulia. La rete ormai conta oltre cento promotori finanziari e da inizio anno ha messo a segno una raccolta netta positiva per 41,7 milioni di euro, in base ai dati Assoreti della fine di giugno.

CHI E’ BUTTO’ – Buttò ha iniziato la professione di promotore finanziario nel gruppo guidato da Ennio Doris nel 1990 diventando in poco tempo supervisore gestendo un gruppo di una decina di persone. In seguito, ha partecipato attivamente alla creazione, in Mediolanum, della divisione private banking. Buttò aveva in gestione, all’arrivo in Apogeo Consulting, un portafoglio clienti pari a circa 43 milioni di euro.

La rete potrebbe essere rafforzata ancora da qui a settembre.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Apogeo, il fondo lussemburghese cala una nuova doppietta

Apogeo, soltanto i migliori ce la faranno

Promotori finanziari – Apogeo cala la raccolta ma presto tutta di Azimut

NEWSLETTER
Iscriviti
X