“Mi piace fare il banchiere”. Guarda il video-intervista a Profumo

A
A
A
di Daniel Settembre 20 Agosto 2012 | 12:29
Intervistato a Canale 3 Toscana, il presidente di Mps, oltre a puntare il dito alla Fondazione Mps, spiega il radicale cambiamento in atto nel settore bancario…

NON SOLO PALIO – Il programma era “96 ore di Palio”, l’ospite Alessandro Profumo. E allora il ponte di legame tra la famosa manifestazione di Siena e l’ex manager di UniCredit è stato inevitabilmente il Monte dei Paschi. Durante il video-intervista (che potete vedere integralmente a questo link) il manager si racconta e racconta il futuro di Mps e del suo nuovo piano industriale. Lo stesso non manca di punzecchiare il ruolo troppo “pesante” di azionista della Fondazione Mps (per approfondire vai qui)

IL RUOLO DEL BANCHIERE -  “Mi piace fare il banchiere”. Con queste parole Profumo ha risposto alla domanda di Franco Masoni, che gli chiedeva come mai avesse accettato di diventare il presidente di Rocca Salimbeni, in un momento di turbolenza dei mercati finanziari come quello che stiamo vivendo. “Mi piace aiutare una realtà in difficoltà nel venirne fuori”, ha proseguito Profumo. “Inoltre Mps è la banca più antica del mondo, anche se essere antichi non vuol dire essere vecchi. Riusciremo a va uscire dal momento difficile e ritrovare un futuro positivo”.

SETTORE IN DIFFICOLTA’ – Non è solo Mps a trovarsi nei guai, ma tutto il settore bancario. Lo ribadisce Profumo, spiegando che “tutte le banche dovranno cambiare. Mps ha forse qualche problemino in più, ma è tutto il settore a essere in crisi e a necessitare di un cambiamento”. E per quanto riguarda l’istituto toscano il manager ex UniCredit è sicuro che grazie al piano industriale “ritroveremo la leadership storica. Ripeto: essere antichi non vuol dire essere vecchi”.

LA RINUNCIA – Infine, Alessandro Profumo, nell’assumere l’incarico alla guida di Mps, ha deciso di percepire solo il compenso da consigliere, rinunciando a quello da presidente. “Bisogna fare dei sacrifici: il settore non ha più l’onda positiva di una volta e i ricavi tenderanno a scendere in futuro: bisogna quindi ridurre i costi”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Leonardo sale in borsa dopo annuncio commessa Usa

Anche a Piazza Affari è tempo di “allerta meteo”

Equita group prepara lo sbarco sull’Aim Italia

NEWSLETTER
Iscriviti
X