Spagna: più poteri alla Banca centrale per salvare gli istituti del Paese

A
A
A
Avatar di Redazione 23 Agosto 2012 | 12:51
Il nuovo decreto permetterebbe alla Banca di Spagna di agire anche sulle banche che adempiono ai requisiti di liquidità e solvibilità…

NUOVI POTERI – Il governo spagnolo, come riportano le agenzie di stampa, sta preparando un nuovo decreto che darà alla propria banca centrale nuovi poteri per intervenire più rapidamente in soccorso degli istituti in difficoltà e al fondo di salvataggio per le banche del paese (Frob) maggiore capacità per gestire la loro eventuale liquidazione.

IN DETTAGLIO – Il nuovo decreto permetterebbe alla Banca di Spagna di agire anche sulle banche che adempiono ai requisiti di liquidità e solvibilità. I nuovi poteri sono in linea con le nuove leggi europee in discussione, che dovrebbero essere approvate entro metà del prossimo anno. Ogni azione della Banca di Spagna sarà approvata dal Frob (Fondo de Reestructuración Ordenada Bancaria), che riceverà rapporti trimestrali.

LA RISTRUTTURAZIONE – Dopo la prima fase di aiuti da parte della banca centarle, il Frob si farà carico della ristrutturazione, anche con nuovi capitali direttamente nella banca o trasferire titoli di debito provenienti dal Tesoro, da se stesso o dal fondo di salvataggio europeo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Spagna: Bankia e Banco Mare Nostrum presto sposi?

Spagna, l’euroscetticismo non sfonda

Spagna in ripresa, esempio per l’Eurozona

NEWSLETTER
Iscriviti
X