Citigroup crede ancora in Bpm

A
A
A
di Redazione 6 Settembre 2012 | 09:30
Secondo gli analisti della banca d’affari statunitense Piazza Meda ha mostrato un forte avanzamento sul taglio dei costi e possiede un…

STIME RIVISTE – “Bpm ha mostrato un forte avanzamento sul taglio dei costi e possiede un significativo potenziale per sfruttare tale taglio data la struttura meno efficiente rispetto ai suoi peers”. Il commento è di Citigroup che ha alzato le stime sul titolo della banca milanese “per tener conto dei recenti risultati e degli ultimi andamenti industriali”. Gli analisti della banca d’affari statunitense si aspettano un calo di circa il 3% dei costi nel 2011-2015, a causa dei licenziamenti del personale e la ristrutturazione del gruppo”

RACCOMANDAZINE NEUTRALE – “I maggiori timori per gli investitori rimangono sulla qualità degli asset”, hanno spiegato gli esperti di Citigroup. “Le preoccupazioni circa le condizioni macro italiane e l’evoluzione del debito sovrano rimangono gli elementi chiave per gli andamenti dell’asset quality e del margine d’interesse”. Citigroup mantiene su Banca Popolare di Milano la raccomandazione neutrale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banco Bpm, Castagna: il terzo polo non ci ossessiona

Banche: diminuiscono le società, aumentano gli utili

Cimbri, l’ascesa del condottiero del Multiasset

NEWSLETTER
Iscriviti
X