Intesa Sanpaolo, i sindacati stimano 2.000 eccedenze da razionalizzazione

A
A
A
di Redazione 14 Settembre 2012 | 14:36
Secondo le associazioni dei lavoratori, la riorganizzazione del gruppo, che prevede accorpamenti o chiusure per un totale di circa 1.000 filiali, si tradurrà in…

NUOVE ECCEDENZE DALLA RIORGANIZZAZIONE DI INTESA – La riorganizzazione di Intesa Sanpaolo, che prevede accorpamenti o chiusure per un totale di circa 1.000 filiali, si tradurrà in nuove eccedenze di personale. E’ l’allarme lanciato dai sindacati dopo l’incontro con azienda tenutosi ieri: secondo una fonte sindacale citata dall’agenzia di stampa Reuters, “le eccedenze dovrebbero aggirarsi intorno a 2.000 unità”.

I SINDACATI STIMANO DUEMILA UNITA’ – Di queste, circa 1.000 potrebbero essere “riprofessionalizzate e ricollocate in altre società del gruppo”. Per le altre 1.000 unità invece, ha aggiunto la fonte, “bisogna cercare delle soluzioni quali l’applicazione del fondo esuberi”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti