Ubs: previsti fino a 90 tagli nell’investment banking europeo

A
A
A
Avatar di Redazione 19 Settembre 2012 | 08:19
La più grande banca svizzera intende chiudere la pratica entro fine anno. La riduzione del personale sarebbe circa il 17% del…

TAGLI AL PERSONALE – Saranno circa 80-90 i tagli al personale previsti da Ubs entro la fine dell’anno. Secondo fonti vicine alla banca e riportate dall’agenzia internazionale Bloomberg, la riduzione interesserà il 17% del personale della divisione dell’investment banking europeo e sarà parte del rinnovamento globale dell’istituto svizzero. I tagli colpiranno sia figure junior che senior.

LA CRISI – L’utile ante-imposte registrato dall’investment banking del colosso elvetico, che impiega oltre 16mila dipendenti in tutto il mondo, ha registrato nei primi sei mesi dell’anno un crollo del 55%. “Siamo stati molto proattivi nell’abbattere i costi”, aveva spiegato a luglio il ceo Sergio Ermotti. “E non saremo timidi nel continuare la nostra politica se l’evoluzione del mercato lo richiede”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ubs, congedo di lusso per Ermotti

Ubs batte il Coronavirus

Il futuro di Sergio Ermotti non sarà in banca

NEWSLETTER
Iscriviti
X