Mediolanum, Di Montigny: il cliente oggi è più “smart”

A
A
A
di Daniel Settembre 20 Settembre 2012 | 13:37
Il manager di Banca Mediolanum ha parlato con BLUERATING a margine del Banking Summit 2012

SI PUÒ ESSERE OTTIMISTI – “Il settore del risparmio gestito soffre ancora di una crisi endemica, ma c’è spazio per essere ottimisti, anche se non nel breve termine”. Così si esprime Oscar di Montigny, direttore marketing e comunicazione di Banca Mediolanum e amministratore delegato di Mediolanum Corporate University. Di Montigny ha parlato con BLUERATING a margine del Banking Summit 2012 che si è tenuto oggi a Milano. Secondo il manager, “la capacità di riprendersi non dipende solo da noi o dal sistema Italia o dal sistema bancario del nostro Paese. È soprattutto una questione di congiuntura macroeconomica”.

IL CLIENTE È “SMART” – “In questo quadro”, ha proseguito Di Montigny, “noi stiamo bene: abbiamo fatto dati record nel mese di luglio (vai qui per la notizia), li abbiamo superati nel mese di agosto (qui per i dettagli). Io credo che nel tempo verrà premiata molto la capacità di dare consulenza”. In passato, secondo il manager, le reti si sono preoccupate poco di “essere all’altezza della domanda. Ora il cliente è molto più ‘smart’, più sveglio, ma anche molto più preoccupato: quindi sarà un passo avanti chi saprà mediare tra la capacità di soddisfare un bisogno e quella di rasserenare il cliente e lasciarlo anche libero di attingere alle varie informazioni”. Ottimista, dunque? “Assolutamente sì. Io vedo la luce in fondo al tunnel, anche se non vicinissima”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mediolanum, Pirovano presidente

Banca Mediolanum, i perché della fine di un’era

Generali, per i soci è tempo di mostrare le carte

NEWSLETTER
Iscriviti
X