Banco Popolare e UniCredit Bank of Austria rinviano le emissioni di bond

A
A
A
di Redazione 9 Ottobre 2012 | 06:36
Entrambi gli istituti hanno sondato il mercato obbligazionario con scarso successo. La prima aveva in offerta un titolo a tre anni e mezzo e…

BOND DI TRAVERSO – Ieri Intesa ha piazzato un bond con scadenza a sette anni, per circa 1,25 miliardi di euro e con richieste pari a 4,7 miliardi. Insomma, un’emissione conclusa con successo. Lo stesso non si può dire per il titolo offerto da Banco Popolare e UniCredit Bank of Austria, che anche loro hanno sondato il mercato obbligazionario. Il risultato dimostra come la situazione premi i grandi colossi finanziari internazionali.

EMISSIONE RITIRATABanco Popolare ha deciso infatti di ritirare la sua offerta di bond a tre anni e mezzo, lanciata in vista delle prossime scadenze dei propri titoli. La domanda è stata insufficiente. Si tratta della prima volta che Banco Popolare sonda il mercato del debito dal marzo 2011. Lead manager dell’operazione erano Banca Aletti, Imi, BofA-Merrill, Bnpp e Citi

UNICREDIT RINVIA – Anche Unicredit Bank Austria ha deciso di rinviare il prezzamento di un bond senior unsecured a 5 anni. Secondo il lead manager, l’operazione è stata ritirata a causa della mancanza di domanda e a seguito di restrizioni nella domanda del mercato.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X