Mussari: cara Lagarde ti scrivo, le banche italiane sono solide

A
A
A

Nella lettera il presidente dei banchieri sottolinea gli aspetti del Rapporto dell’Fmi che possono dare origine a fraintendimenti sul reale stato di salute degli istituti di credito del nostro Paese.

Avatar di Redazione12 ottobre 2012 | 10:41

LA LETTERA – Le banche italiane sono solide e la loro rappresentazione nel rapporto dell’Fmi sulla stabilià finanziaria (Global Financial Stability Report – Gfsr), pubblicato di recente, non è esatta. È l’opinione di Giuseppe Mussari, presindente dell’Abi, l’associazione bancaria italiana, che a tal proposito ha scritto una lettera diretta al direttore generale del fondo monetario, Christine Lagarde.

LE INESATTEZZE – Prima di tutto nella lettera Mussari sottolinea che “il confronto tra dati aggregati dei principali Paesi europei e dei Paesi periferici, con l’Italia inclusa in questo cluster, non rende il reale andamento delle variabili osservate”. Tra settembre 2011 e giugno 2012 il rapporto dice che “il credito bancario è in continuo aumento nell’area centrale, mentre i prestiti in periferia stanno scendendo”. Ma nello stesso periodo, aggiusta il tiro Mussari, il credito alla clientela privata è cresciuto del 5% circa, un incremento analogo a quello registrato nei Paesi centrali”.

I CREDITI DETERIORATI – In secondo luogo, la relazione valuta la qualità del credito delle banche confrontando i dati disponibili sui Non Performing Loans (crediti deteriorati) in tutta Europa. “Tali dati”, spiega Mussari, “soffrono di carenze significative e non sono completamente comparabili. Per il momento, non esistono regole e prassi comuni in Europa nella definizione dei crediti deteriorati. In particolare, la diffusione di dati su incagli e ristrutturati viene fornita in modo ricorrente e completo solo in Italia”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Eurobond, l’apertura di Lagarde

World Economic Forum: Christine Lagarde chiede riforme contro populismo

Sul debito greco Merkel e Lagarde andranno allo scontro o troveranno l’intesa?

Ti può anche interessare

I sindacati contro Poste Italiane: troppe pressioni commerciali ai consulenti

Con un comunicato unitario, le organizzazioni dei dipendenti hanno denunciato atteggiamenti vessator ...

Citylife, altre due torri per Generali

Dopo il gruppo Pwc, che ha occupato la terza torre, Generali sta valutando di realizzare altre due n ...

Firma dei clienti contraffatta e non solo: radiato consulente

Il provvedimento di ocf ...