Citigroup: lascia il numero uno Vikram Pandit

A
A
A
di Daniel Settembre 16 Ottobre 2012 | 13:18
Al suo posto è stato nominato Michael Corbat, capo delle operazioni in Europa, Medioriente e Africa. Oltre a Pandit ha lasciato il suo incarico anche il capo operativo, John Havens.

LE DIMISSIONI – Ad un giorno di distanza dalla presentazione di dati trimestrali in calo dell’88% per Citigroup (vai qui per la notizia), il ceo della banca americana, Vikram Pandit, ha dato le proprie dimissioni con effetto immediato. Lo ha annunciato il chairman dell’istituto, Michael O’Neill, che ha sottolienato che Pandit lascerà anche il board della società. Oltre a Pandit ha lasciato il suo incarico anche il capo operativo, John Havens.

LA NUOVA GUIDA
– Al posto di Pandit entrato in carica all’inizio della crisi finanziaria statunitense, nel 2007, arriverà Michael Corbat, capo delle operazioni in Europa, Medioriente e Africa dal 1983. Nel comunicato di O’Neill si dice che Corbat ha “dimostrato eccezionali qualità di leadership” e porterà la sua esperienza in un ampio spettro di servizi finanziari. La notizia ha preso alla sprovvista gli investitori, dato che pochi giorni fa Pandit aveva dichiarato alla stampa statunitense la sua intenzione di restare ancora diversi anni alla guida di Citigroup.

LA DICHIARAZIONE
– “Visto i progressi che abbiamo fatto in questi ultimi anni, ho deciso che ora è il momento giusto perchè qualcun altro prenda il timone di Citigroup”, ha commentato lo stesso Pandit, “e Corbat è la persona giusta per affrontare le difficile sfide future”. La palla passa quindi a Corbat, che si concentrerà “su ciò che i nostri clienti hanno bisogno”. Il manager ha inoltre rassicurato gli investitori che “i fondamentali della banca sono solidi e siamo sulla strada giusta”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dollaro: per Citigroup scenderà del 20% nel 2021

Jane Fraser, prima donna a guidare un colosso bancario a Wall Street

Polonia, la Cina d’Europa

NEWSLETTER
Iscriviti
X