Il principe saudita Alwaleed elogia l’ex ceo di Citigroup

A
A
A
di Daniel Settembre 22 Ottobre 2012 | 14:06
Vikram Pandit, ex numero uno della banca statunitense, secondo l’azionista arabo, ha avuto il merito di aver saputo gestire al meglio la crisi finanziaria.

L’ELOGIO REALE – Una promozione per la Citigroup di Vikram Pandit è arrivata dal miliardario principe saudita Alwaleed bin Talal – il maggior investitore individuale di Citigroup – che ha elogiato l’ex numero uno della banca statunitense, Vikram Pandit, per come ha gestito la crisi finanziaria in questi anni, aiutando l’ulteriore crescita del colosso americano.

LA NUOVA GUIDA – “Molte aziende come Hsbc, Barclays e Standard Chartered non sono riuscite nell’intento”, ha spiegato il principe durante una conferenza a Dubai. “Citigroup invece è l’unica vera banca globale in questo momento. Pandit ha fatto un buon lavoro come ceo”. La terza  banca più grande negli Usa ha scelto Michael Corbat per sostituire Pandit, che ha dato le sue dimissioni (vai qui per la notizia) all’indomani della pubblicazione dei conti trimestrali (vai qui per la notizia).

LA FORTUNA DEL PRINCIPE – Alwaleed aveva detto a maggio di non essere intenzionato ad aumentare gli investimenti in altre banche, aldilà di Citigroup. Il suo partimonio ammonta a circa 23,1 miliardi di dollari, secondo i dati stilati da Bloomberg, ponendolo tra le 20 persone più ricche al mondo. Tra gli altri investimenti Alwaleed possiede circa 300 milioni di dollari di partecipazione in Twitter e l’80% in Rotana group.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dollaro: per Citigroup scenderà del 20% nel 2021

Jane Fraser, prima donna a guidare un colosso bancario a Wall Street

Polonia, la Cina d’Europa

NEWSLETTER
Iscriviti
X