Banche, Bce: in un anno persi 5mila posti in Italia

A
A
A

Secondo un rapporto diffuso oggi dalla Banca centrale europea, nel 2011 il settore bancario nella zona euro ha registrato una riduzione degli sportelli e del personale addetto…

di Redazione30 ottobre 2012 | 12:51

SCENDE IL NUMERO DEGLI SPORTELLI – Nel 2011 il settore bancario nella zona euro ha registrato un’ulteriore riduzione degli sportelli e del personale addetto, confermando l’andamento già emerso dallo scoppio della crisi globale nel 2008. È la fotografia scattata da un rapporto diffuso oggi dalla Banca centrale europea, secondo cui l’anno scorso il numero delle agenzie è sceso a 176.722 nell’area della moneta unica, dopo il picco di 186.256 unità toccato nel 2008.

POSTI DI LAVORO PERSI – Stesso andamento per l’Unione Europea, dove il calo è stato di oltre 7mila unità a 223.188 sportelli rispetto al 2010. Fra 2010 e 2011, poi, il settore ha perso nell’Eurozona circa 25 mila posti di lavoro, con un calo a 2,1 milioni di addetti (erano 2,23 milioni nel 2008). Nell’Unione Europea, gli occupati sono scesi invece a poco più di tre milioni, 218 mila in meno sul 2008. E il trend interessa anche l’Italia, dove in un anno sono andati persi più di 5 mila posti nel settore, e ben 25 mila dal 2007, evidenzia la Bce.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fineco, sempre calda la raccolta estiva

Banche italiane, Fitch storce il naso

Fineco alla prova dei risparmiatori

Unicredit e Adiconsum sulla strada dell’educazione finanziaria

Poste si unisce al ponte della solidarietà

Le banche popolari fanno ricche le imprese

Presunte strane proposte commerciali, ex Fideuram viene sospeso

Deutsche Bank, tira aria di fusione

La robo advisory che punta alle news

Banche, prestiti col vento in poppa

Citi concilia con la Sec

Unicredit e la fame immobiliare

Generali cambia vestito al gestito

Etruria, Consob annullata

L’inutilità delle fusioni bancarie

Intesa Sanpaolo, il portafoglio nello smartphone

Come ti fidelizzo il private banker

Il trionfo social di Unicredit

Vigilanza, la linea morbida della Bce

IWBank PI, la consulenza tiene duro

Credit Agrigole, un portafoglio Npl destinazione Phoenix

Banche vs clienti, vizi e virtù dell’ABF

Mps torna sul mercato

Asset allocation, bye bye bull market

Mediobanca-Azimut, botta e risposta tra le righe

Banca Euromobiliare, sferzata private

Acquisizioni, Mediobanca ha il colpo in canna

Unicredit, l’utile in calo ma sopra le attese

Banche, sui conti dormienti interviene il Mef

Banca Mediolanum, raccolta quasi dimezzata

Deutsche Bank FA, scatta l’operazione crescita

Diamanti: Mps, il rimborso ritarda…ma arriva

Banco Bpm, il bilancio sorride

Ti può anche interessare

Consulenti, negli Usa le fee spingono i compensi

Analisi sulle retribuzioni dei financial advisor statunitensi, confrontate con quelle dei loro colle ...

Banca Progetto, Osculati nuovo ad

Nel suo nuovo ruolo Gianemilio Osculati guiderà l’ulteriore sviluppo di Banca Progetto facendo le ...

Mediolanum CU tra arte, progresso e valore

Dopo la pausa estiva riparte la formazione “on the road” ...