Dexia, da Francia e Belgio altri 5,5 miliardi

A
A
A
di Redazione 8 Novembre 2012 | 09:14
Nello specifico, 2,91 miliardi saranno sborsati da Bruxelles e 2,59 da Parigi.

NUOVA INIEZIONE PER DEXIA Francia e Belgio hanno raggiunto un accordo su Dexia. Lo ha annunciato il ministero delle Finanze belga, spiegando che i due Paesi, che l’anno scorso erano dovuti intervenire per salvare l’istituto di credito in forte difficoltà, inietteranno 5,5 miliardi di euro nella banca.

AZIONI PRIVILEGIATE – Nello specifico, 2,91 miliardi saranno sborsati dal Belgio e 2,59 dalla Francia. I due governi, spiega l’agenzia di stampa Reuters, riceveranno in cambio azioni privilegiate con diritto di voto in modo da assicurarsi ogni eventuale utile futuro della banca. Dexia aveva già assorbito fondi statali per 6,4 miliardi di euro nel 2008.

CONTI DEI NOVE MESI – Nel frattempo la banca belga ha anche presentato i conti dei primi nove mesi dell’anno, che si sono chiusi con una perdita netta di 2,391 miliardi di euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti