Bankitalia: le banche continuino a ridurre i costi

A
A
A
di Redazione 13 Novembre 2012 | 09:03
Secondo quanto si legge nel Rapporto sulla Stabilità Finanziariache il Core Tier 1 ratio dei principali gruppi di credito italiani è ulteriormente cresciuto al 10,2%.

BANCHE SOLIDE – Il messaggio che arriva da Bankitalia è chiaro: il settore bancario italiano è solido, ma non bisogna abbassare la guardia e continuare a ridurre i costi. Sulla redditività bancaria continua a incidere il deterioramento della qualità del credito. Le banche devono proseguire, intensificandole, le politiche di riduzione dei costi. È quanto si legge nel Rapporto sulla Stabilità Finanziaria diffuso proprio da Via Nazionale.

CORE TIER CRESCIUTO – Gli intermediari italiani dispongono delle risorse liquide necessarie per fronteggiare le passività in scadenza e per finanziare l’economia. Il Core Tier 1 ratio dei principali gruppi italiani è ulteriormente cresciuto, al 10,2%. L’azione di rafforzamento patrimoniale mira a far fronte al deterioramento dell’economia. La leva finanziaria delle banche italiane rimane bassa nel confronto con i principali gruppi bancari europei.

RACCOLTA IN CRESCITA
– In merito alle grandezze bancarie, il report rileva che “la raccolta bancaria al dettaglio continua a crescere; il funding gap (la quota di prestiti non finanziata da raccolta al dettaglio) è sceso al 16 per cento e al 13 escludendo le filiazioni di banche estere”. In particolare le condizioni di liquidita’ hanno registrato un netto miglioramento da luglio, con l’attenuarsi dei rischi sovrani.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

PopBari, arriva la sberla da Bankitalia

Generali, la Consob apre le verifiche

Banca d’Italia, nel 2020 aumentano gli esposti per truffe online

NEWSLETTER
Iscriviti
X