Promotori, scatta l’ennesimo cartellino rosso della Consob

A
A
A
di Redazione 22 Novembre 2012 | 15:11
Un promotore finanziario originario di Pomigliano D’Arco, è stato radiato dall’albo nazionale per aver sottratto i soldi di due sue clienti per oltre 36mila euro

RADIATO UN PF – Un promotore finanziario originario di Pomigliano D’Arco, Marco Giordano, è stato radiato dall’albo nazionale per aver sottratto i soldi di due sue clienti per oltre 36mila euro, utilizzando i codici di accesso telematico ai rapporti di pertinenza di una di esse e accettando dall’altra mezzi di pagamento con caratteristiche difformi da quelle previste dalla normativa.

I DOCUMENTI INVIATI ALLA CONSOB – A segnalare alla Consob la situazione è stata Banca Mediolanum, che ha fatto sapere di aver revocato, con effetto dal 18 maggio 2012, il mandato di agenzia conferito a Giordano dopo aver accertato irregolarità condotte dal pf nell’esercizio della propria attività a danno di alcuni clienti. Su richiesta della Commissione, diversi intermediari – oltre a Banca Mediolanum anche UniCredit Business Partners e Banca Popolare dell’Emilia Romagna – hanno fornito ulteriori informazioni e documentazione circa gli illeciti emersi a carico del promotore.

LE AMMISSIONI – Ne è emerso che Giordano ha acquisito la disponibilità di 6.481 euro avvalendosi abusivamente della carta bancomat di una cliente e la disponibilità di 29.800 euro di pertinenza di un’altra cliente accettando assegni bancari privi dell’indicazione del beneficiario a valere sul conto corrente di quest’ultima presso UniCredit e incassati dal promotore con un versamento sul proprio conto. Lo stesso pf -  ha riferito Banca Mediolanum – avrebbe tra l’altro ammesso di essersi appropriato, nel 2008, della carta bancomat e del relativo codice pin di una delle clienti e di aver effettuato operazioni pagobancomat. Inoltre la “vittima” ha riconosciuto come propria la firma in calce ai titoli oggetto di verifica da parte dell’intermediario, titoli che lei stessa ha affermato di aver consegnato al promotore senza indicazione del beneficiario. Accertate tutte le violazioni contestate, e considerata la significativa entità delle disponibilità sottratte, la Consob ha deciso di radiare Giordano dall’Albo unico dei promotori finanziari.

Di seguito la delibera della Consob





Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti, l’obolo del vigilante

Consob: un’analisi sulle truffe ai risparmiatori

Consob, Comporti nuovo commissario

NEWSLETTER
Iscriviti
X