Risparmio, anche Goldman Sachs è una cauta ottimista

A
A
A
di Redazione 29 Novembre 2012 | 12:53
Nella sua newsletter, la società ha messo a fuoco i dieci temi su cui si concentreranno i mercati nel 2013

CAUTAMENTE OTTIMISTAGoldman Sachs si unisce al coro dei cautamente ottimisti e nell’ultima newsletter settimanale dice: superato il picco della crisi, la strada dal prossimo anno sarà in discesa. La società ha messo a fuoco i dieci temi su cui si concentreranno i mercati nel 2013. E si aspetta altre operazioni di iniezione di liquidità dalle banche centrali, con l’unico rischio da monitorare sui mercati obbligazionari legato alla qualità del credito societario.

LA LISTA DEI TEMI – Poi c’è la stabilizzazione dell’immobiliare e il miglioramento del settore privato negli Stati Uniti, seguiti dalle preoccupazioni per l’area euro. Una zona a cui saranno associati rischi più bassi, anche se peserà ancora la divergenza tra i Paesi “virtuosi” e quelli periferici del Sud Europa. Da monitorare pure l’intensità della ripresa dell’azionario emergente e le politiche monetarie adottate dalle banche centrali dei vari Paesi. Ultimo ma non meno importante, le materie prime: Goldman Sachs vede una relativa stabilizzazione del prezzo del petrolio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti