Promotore falsifica la firma di una cliente: sospeso per quattro mesi

A
A
A
di Redazione 11 Dicembre 2012 | 10:47
La Consob comunica di aver adottato il provvedimento sanzionatorio nei confronti di Mirko Massimiliano Del Greco, ritenuto responsabile di…

SOSPENSIONE SANZIONATORIA – Consob comunica di aver sospeso un promotore finanziario per un periodo di quattro mesi in via sanzionatoria ritenendolo responsabile di aver contraffatto la firma di una cliente ed effettuato operazioni  da lei non autorizzate. Violazioni che per regolamento sono punite con la radiazione dall’Albo, ma per cui in questo caso specifico è stata applicata la sanzione di livello immediatamente inferiore dal momento che l’irregolarità ha riguardato una sola persona e che il promotore stesso si è rivelato collaborativo nel corso degli accertamenti condotti dalla Commissione.

LA VICENDA PARTE A FINE 2010 – Nel dettaglilo, spiega la delibera numero 18364 della Consob, il provvedimento riguarda Mirko Massimiliano Del Greco, iscritto all’Albo dal 2001 e segnalato a fine 2010 da Banca Mediolanum, che ha fatto sapere di aver risolto il contratto di agenzia in essere con il pf dopo aver rilevato alcune irregolarità a suo carico.

LE INDAGINI E LE TESTIMONIANZE DEI CLIENTI – Inizialmente Del Greco era stato ritenuto responsabile di condotte illecite – falsificazione della firma e operazioni non autorizzate – ai danni di due diversi clienti. Successivamente tuttavia, uno dei due clienti ha confermato la regolarità dell’operatività svolta tramite il promotore e ha dichiarato di aver personalmente sottoscritto tutta la modulistica contrattuale oggetto di contestazione. La seconda cliente invece ha sottoscritto una dichiarazione con cui ha espressamente disconosciuto la propria firma in calce ad alcuni documenti contrattuali e ha lamentato l’effettuazione di operazioni da lei non ordinate.

LE CONCLUSIONI DELLA CONSOB –
Lo stesso promotore ha poi ammesso di aver apposto personalmente le firme della cliente su alcuni moduli d’ordine, precisando di averlo fatto al fine di agevolare la stessa cliente che, “per motivi personali gli era difficile incontrare” vis à vis, mentre ha sostenuto che la donna fosse a conoscenza di tutte le operazioni finanziarie effettuate, avendone ricevuto comunicazione. A conclusione delle dovute indagini, la Consob ha dunque ritenuto superati tutti gli addebiti ascritti a Del Greco in merito ai presunti illeciti posti in essere nei confronti del primo cliente, mentre ha ritenuto accertate le contestazioni relative alle irregolarità ai danni della seconda cliente. Di qui la decisione di sospendere il pf dall’esercizio dell’attività, in via sanzionatoria, per un periodo di quattro mesi.

Di seguito il testo integrale della delibera Consob:






Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dws e N26, stretta della Consob tedesca

300 mila euro dalla cliente, consulente in Versilia finisce nei guai

Criptovalute, anche la Banca Centrale dei Paesi Bassi contro Binance

NEWSLETTER
Iscriviti
X