Banche, l’Ecofin affida alla Bce la supervisione unica

A
A
A
di Redazione 13 Dicembre 2012 | 08:05
A partire dal primo marzo 2014 l’Eurotower avrà il potere di monitorare gli istituti della zona euro con asset per almeno 30 miliardi di euro o…

SEMAFORO VERDE ALLA SUPERVISIONE BANCARIA – Via libera alla prima fase dell’unione bancaria europea, ovvero la supervisione unica. L’Ecofin ha stabilito ieri che la vigilanza bancaria europea venga affidata alla Banca centrale europea a partire dal primo marzo 2014.

I POTERI DI CONTROLLO DELLA BCE –
A decorrere da quella data, l’Eurotower avrà il potere di monitorare tutte le banche della zona euro (e dei Paesi fuori dalla moneta unica che aderiranno all’unione) con asset per almeno 30 miliardi di euro o che rappresentano il 20% del Pil del Paese. In attesa che il provvedimento entri a pieno regime, le banche in difficoltà potranno essere ricapitalizzate attraverso il fondo Esm nel momento in cui vi sia unanimità sul piano di salvataggio e sia presentata richiesta alla Bce di intervenire nella supervisione degli istituti in difficoltà.

IL COMMENTO DI INTERMONTE –
La notizia, commentano gli analisti di Intermonte, “è positiva in quanto una vigilanza unica europea dà maggiore stabilità al sistema e apre alla ricapitalizzazione delle banche in difficoltà da parte di meccanismi europei . Da non ignorare anche la garanzia dei depositi a livello europeo”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

La Bce rivede la forward guidance ma resta accomodante. I commenti dei gestori

Mercati, Bce: attesa una politica monetaria più accomodante

Banche e dividendi: ora la palla passa alla Bce

NEWSLETTER
Iscriviti
X