Dexia, l’asset management vola a Hong Kong

A
A
A
di Redazione 13 Dicembre 2012 | 11:35
Il gruppo finanziario ha siglato un accordo per la cessione del proprio ramo di risparmio gestito alla società di private equity Gcs Capital.

SIGLATO L’ACCORDO Dexia Asset Management passa ufficialmente nelle mani della cinese di Hong Kong Gcs Capital. Dopo le anticipazioni (qui la notizia), arriva la notizia della firma dell’accordo tra il gruppo bancario franco-belga e la società di private equity asiatica: il controvalore dell’operazione, suscettibile di eventuali aggiustamenti, è di 380 milioni di euro. Il closing, previa autorizzazione delle autorità regolamentari e della Commissione europea, potrebbe avvenire nel primo trimestre del 2013.

IL COMMENTO DEL CEO – “Continueremo attivamente a implementare il pino di risytrutturazione annunciato a ottobre 2011”, ha detto Karel De Boeck, ceo del gruppo finanziario che ha ricevuto aiuti di Stato da Francia e Belgio per 5,5 miliardi di euro. “Questa cessione dà a Dexia Asset Management l’opportunità di continuare il proprio sviluppo commerciale e di espandere la sua piattaforma in nuove aree di crescita”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Giri di poltrone, Dexia punta su due veterani per rimpiazzare D’hooge

Potrebbe esserci Hong Kong nel futuro dell’asset management di Dexia

Fondi, da Dexia AM un nuovo modello per puntare sul debito sovrano

NEWSLETTER
Iscriviti
X