Mps, c’è l’accordo sulle esternalizzazioni. Ma senza Cgil

A
A
A
di Redazione 20 Dicembre 2012 | 09:39
L’accordo per la riduzione dei costi e del personale prevede tra le altre cose 1.110 esternalizzazioni contro le 2.360 inizialmente previste e l’esodo incentivato di…

I SINDACATI FIRMANO L’ACCORDO – Dopo un lungo tira e molla nelle tratative (qui le notizie precedenti), i sindacati del Monte dei Paschi di Siena, esclusa la Cgil, hanno firmato l’accordo per la riduzione dei costi e del personale, che prevede tra le altre cose 1.110 esternalizzazioni contro le 2.360 inizialmente previste e l’esodo incentivato di circa 1000 dipendenti.

LE MOTIVAZIONI DELLA CGIL – La Fisac-Cgil di Siena non ha firmato l’accordo quadro sindacale su Banca Mps, perchè considerato “E’ un accordo totalmente inaccettabile” per via delle esternalizzazioni e della revisione del Contratto integrativo aziendale, ha commentato la Fisac-Cgil di Siena motivando la decisione di non firmare. L’intesa “costituisce di fatto un pericoloso precedente per la categoria e per l’integrità dell’area contrattuale prevista dal Ccnl”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti