Dexia, Francia e Belgio ci mettono altri soldi

A
A
A
di Gianluca Baldini 2 Gennaio 2013 | 11:30
I due Paesi hanno messo sul piatto 5,5 miliardi di euro dopo l’approvazione del piano deliberato dagli azionisti lo scorso 21 dicembre.

VIA ALL’AUMENTO – Francia e Belgio hanno sottoscritto l’aumento di capitale di 5,5 miliardi di euro di Dexia. È quanto è stato annunciato dalla società in un comunicato, nel quale si precisa anche che il piano è stato deliberato dall’assemblea straordinaria degli azionisti lo scorso 21 dicembre e approvato dalla Commissione europea il 28.

QUANTO POSSIEDONO I DUE PAESI
– Il Belgio rileva oltre 15,3 miliardi di azioni dell’istituto di credito mentre Parigi ne acquisisce oltre 13,6 milioni. Bruxelles sale così al 50,02% del capitale, la Francia al 44,4%. 0,19 centesimi per azione è il prezzo fissato per l’acquisto.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dexia: dalla Commissione Ue il via libera al salvataggio

Dexia, il pareggio dei conti è atteso nel 2018

Dexia in profondo rosso, perdita netta da 1,2 miliardi nel semestre

NEWSLETTER
Iscriviti
X