Promotori, Anasf contro il silenzio sul rimborso dell’Irap

A
A
A
di Redazione 10 Gennaio 2013 | 11:28
L’Associazione nazionale promotori finanziari ha predisposto un modulo volto a raccogliere le istanze di rimborso presentate dai promotori che ancora non hanno ricevuo risposta.

NO AL SILENZIO RIFIUTO Anasf, l’Associazione nazionale promotori finanziari, continua la propria battaglia d’informazione sul tema Irap (Imposta regionale sulle attività produttive), allo scopo di veder riconoscere ai professionisti della categoria il rimborso dell’Irap o la non assoggettabilità a questa imposta. E proprio a questo scopo ha predisposto un modulo volto a raccogliere le istanze di rimborso presentate dai promotori a Commissioni tributarie provinciali e regionali che ancora non hanno ricevuo risposta.

UN MODULO PER RACCOGLIERE LE ISTANZE IN ATTESA DI RISPOSTA
– “Registriamo, come associazione, la presenza di numerosi casi di giudizi pendenti”, afferma Anasf: “si tratta nella quasi totalità dei casi di istanze di rimborso sulle quali si è formato il cosiddetto silenzio rifiuto”. Per cercare di ridurre sensibilmente questi casi, “abbiamo predisposto un modulo per raccogliere tutte quelle istanze che Anasf invierà nei prossimi giorni alla sede centrale dell’Agenzia delle Entrate di Roma” (qui il link per compilare il modulo online).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti