Mps, Profumo apre a Grillo e Giannino: in assemblea ascolteremo tutti

A
A
A
di Redazione 22 Gennaio 2013 | 08:32
Il presidente dell’istituto senese attribuisce il recente rally del titolo al ritorno della fiducia nell’area euro e alla ritrovata stabilità della moneta unica.

SPAZIO AGLI INTERVENTI DI TUTTI – Alessandro Profumo, presidente di Banca Mps, ascolterà in assemblea gli interventi di tutti, compresi quelli di candidati politici come Oscar Giannino (candidato premier della lista Fare per Fermare il Declino) e Beppe Grillo (leader del Movimento Cinque Stelle), purché rispettino i tempi previsti. Lo ha detto lo stesso Profumo durante un incontro organizzato da Banca Mps e Progetto Città, dopo che nei giorni scorsi il comico genovese aveva dichiarato che potrebbe partecipare all’assemblea dell’istituto di credito senese, in agenda il 25 gennaio (qui la notizia). “L’assemblea del Monte dei Paschi è un’assemblea e ci sono delle regole assembleari che prevedono interventi brevi. Nella misura in cui stanno nei tempi assegnati, li ascolteremo con grande rispetto”, ha detto il banchiere.
 
RALLY DEL TITOLO LEGATO AL RITORNO DI FIDUCIA – Quanto al recente rally del titolo Mps (qui la notizia), Profumo lo ha attribuito al ritorno della fiducia nell’area euro e alla ritrovata stabilità della moneta unica. “Siamo stati a un passo dall’uscita di alcuni Paesi dall’eurozona e dal conseguente collasso dello stesso progetto Europa”, ha osservato il presidente di Mps. “Oggi quel rischio è scomparso”, grazie soprattutto all’operato della Banca centrale europea di Mario Draghi: “Nessuno ora scommetterebbe più sul fatto che l’euro salti. Le ricoperture che ci sono state sul nostro titolo sono anche legate a questo”, ha osservato Profumo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti