Le reti dei promotori dimezzano la raccolta a gennaio, positivo il gestito

A
A
A

I dati Assoreti evidenziano che il settore ha raccolto 944 milioni di euro, contro gli 1,8 miliardi di dicembre. Il dato è comunque migliore rispetto a un anno fa.

di Redazione28 febbraio 2013 | 10:59

RACCOLTA DIMEZZATA MESE SU MESE – Nel primo mese del 2013 le reti di promotori finanziari associate ad Assoreti hanno dimezzato la raccolta netta rispetto all’ultimo mese del 2012, con afflussi per 944 milioni di euro contro gli 1,8 miliardi di dicembre. Il dato tuttavia ha segnato un miglioramento anno su anno, evidenzia Assoreti, ricordando che la raccolta di gennaio 2012 era stata pari a 784 milioni di euro.

RESISTE IN TERRENO POSITIVO IL GESTITO – Nello specifico, segnala l’associazione nella sua pubblicazione mensile, l’attività di raccolta sui prodotti del risparmio gestito è stata di poco inferiore a 1,6 miliardi di euro, mantenendosi dunque positiva anche se in contrazione rispetto al risultato di dicembre (2,2 miliardi di euro). Sono aumentati invece i deflussi dai prodotti in regime amministrato, nel complesso quantificabili in 608 milioni di euro (-464 milioni di euro a dicembre).

GLI INVESTITORI PREDILIGONO I FONDI ESTERI – La raccolta netta realizzata attraverso la distribuzione diretta di quote di Oicr (Organismi di investimento collettivo del risparmio) è stata complessivamente positiva per 1,1 miliardi di euro, con un forte orientamento ancora una volta sui prodotti esteri, sui quali è confluito il 99,2% della raccolta in fondi comuni di investimento, mentre il bilancio dei fondi italiani si è attestato a 24 milioni di euro. Gli investimenti netti effettuati sui prodotti assicurativi e previdenziali sono stati pari a 489 milioni di euro. Le scelte dei risparmiatori hanno privilegiato ancora le unit linked (422 milioni di euro) e le polizze vita tradizionali (127 milioni di euro). È tornato invece negativo il saldo delle movimentazioni sulle gestioni patrimoniali individuali (-24 milioni di euro). I deflussi dalle gpf (-45 milioni di euro) sono stati solo in parte compensati dagli investimenti in gpm (21 milioni di euro).

CONTRIBUTO AL SISTEMA DI OICR – Il contributo complessivo delle reti al sistema di Oicr attraverso la distribuzione diretta e indiretta di quote si è attestato quindi nel primo mese dell’anno su un ammontare pari a 1,5 miliardi di euro, rappresentando il 47,3% della raccolta netta complessiva del settore (3,2 miliardi di euro).

RISPARMIO AMMINISTRATO IN ROSSO – Sul fronte amministrato, a gennaio l’investimento in titoli è stato negativo per 619 milioni, un risultato fortemente condizionato dai disinvestimenti netti dai titoli di debito (-684 milioni) e dai titoli azionari (-252 milioni di euro), mentre sono prevalsi gli ordinativi di acquisto sugli strumenti del mercato monetario (207 milioni di euro). Lievemente positivo il saldo della liquidità (11 milioni di euro).

PROMOTORI FINANZIARI – Il numero di promotori finanziari con mandato dalle società rientranti nell’indagine Assoreti è pari a 21.529 unità, con una rappresentatività del 91,9% sull’intera compagine associativa (23.423, dato stimato).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti sempre più sul trono del gestito

Assoreti, Molesini presidente

Assoreti, l’amministrato spinge la raccolta ad aprile

Assoreti, Colafrancesco lascia

OCF, Tofanelli (Assoreti): “Nuovo statuto garanzia per tutti”

Assoreti, patrimonio stabile nel primo trimestre

Assoreti, raccolta ancora positiva a marzo

Buone regole da migliorare

Assoreti, lo sprint dell’amministrato

Reti, raccolta ancora tonica

Assoreti: il patrimonio dei clienti supera i 518 miliardi

ConsulenTia18/Tofanelli (Assoreti): “Reti, cogliete l’attimo”

Assoreti: 2017 da record per la produzione

Assoreti, raccolta in frenata a novembre. Bene il gestito

Reti, a ottobre riparte la raccolta

Reti, nuovo record per il patrimonio

Reti, raccolta positiva ma in frenata

Reti, agosto da record per la raccolta

Reti, fondi e polizze trainano la raccolta

Tofanelli (Assoreti e Ocf): “Il 30 bis? Vigilanza più difficile ma nei tempi giusti”

Reti, il patrimonio sfiora i 500 miliardi

Reti, raccolta positiva ma in frenata

Reti, raccolta boom grazie a fondi e polizze

Regole Esma, la classificazione della clientela è il tallone d’Achille

Assoreti, fondi e polizze trainano la raccolta di aprile

Colafrancesco (Assoreti): “Puntiamo sulla relazione professionale”

Senatore Marino: vi spiego la cabina di regia sull’educazione finanziaria

Reti, nuovo record per il patrimonio

Consulenti, Mifid 2 al meeting dei big boss

Fideuram ISPB frantuma ogni record: 1,5 mld di gestito a marzo

Assoreti: raccolta sprint a marzo grazie al gestito

Consulenti, grande meeting dei big boss

Assoreti, la raccolta dei cf accelera a febbraio

Ti può anche interessare

Burgalassi (Slp-Cisl): “Troppe pressioni commerciali alle Poste”

Duro comunicato del leader sindacale sui comportamenti della dirigenza aziendale verso i dipendenti. ...

Finanza & Futuro, sette ingressi al Nord

Tutte le nuove risorse riportano al network manager Nord di Finanza & Futuro Danilo Bazzini. ...

Fideuram Ispb, cambio al vertice

Corcos nuovo capoazienda: Molesini diventa presidente. Anche Eurizon a Fioravanti. Indiscrezioni all ...