Derivati, Mps fa causa a Mussari e Vigni

A
A
A
di Redazione 1 Marzo 2013 | 10:16
Lo ha annunciato la stessa Mps in una nota, in cui precisa che il cda attualmente guidato da Fabrizio Viola e Alessandro Profumo ha promosso

MPS SI MUOVE CONTRO GLI EX VERTICI Banca Monte dei Paschi di Siena ha avviato ufficialmente delle azioni legali nei confronti degli ex vertici dell’istituto, di Nomura e di Deutsche Bank e ha chiesto il risarcimento dei danni per i danni subiti in relazione allo scandalo derivati. Lo ha annunciato la stessa Mps in una nota, in cui precisa che il cda attualmente guidato da Fabrizio Viola e Alessandro Profumo ha promosso “un’azione di responsabilità” nei confronti dell’ex presidente Giuseppe Mussari e dell’ex direttore generale Antonio Vigni nell’ambito delle operazioni sui derivati.

NOMURA E DEUTSCHE BANK
– Inoltre, spiega Mps, è stata avviata un’azione di responsabilità extracontrattuale nei confronti di Nomura International e Deutsche Bank AG: nel caso del broker nipponico per concorso con Mussari e Vigni in relazione all’operazione di ristrutturazione finanziaria concernente l’operazione Alexandria posta in essere tra luglio e ottobre del 2009. Nel caso della banca tedesca invece, per concorso con Vigni in relazione alle operazioni di Total Return Swap poste in essere nel dicembre 2008 con riferimento alla società veicolo Santorini Investment.

RISARCIMENTO DEI DANNI – Con queste azioni, precisa ancora Mps, “viene chiesta la condanna in solido delle parti convenute al risarcimento dei danni subiti e subendi dalla banca per effetto delle operazioni contestate”. Le delibere del cda saranno poste all’ordine del giorno dell’assemblea dei soci che verrà convocata per l’approvazione del bilancio chiuso al 31 dicembre 2012.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti