Ermotti è il più pagato di Ubs: il compenso 2012 supera i 7 milioni di euro

A
A
A
di Redazione 14 Marzo 2013 | 09:29
Il numero uno del colosso bancario svizzero ha guadagnato l’anno scorso 8,9 milioni di franchi, di cui 6,1 milioni in bonus.

IL MANAGER PIU’ PAGATO DI UBS – Sergio Ermotti, numero uno del colosso bancario svizzero Ubs, ha guadagnato un totale di 8,9 milioni di franchi nel 2012, pari a circa 7,2 milioni di euro, di cui 6,1 milioni in bonus: una cifra che gli è valsa il titolo di manager più pagato del gruppo. Nel 2011 il suo compenso si era fermato a 6,4 milioni di franchi, anche perché il suo ingresso in Ubs era avvenuto soli in aprile e la sua nomina a ceo in autunno.

ROBERT MCCANN IN SECONDA POSIZIONE –
Il manager di Ubs più pagato dopo Sergio Ermotti è Robert McCann, responsabile della gestione patrimoniale in Nord e Sud America, che, come si legge nel rapporto annuale pubblicato dal gruppo, nel 2012 ha guadagnato 8,6 milioni di franchi, circa 600.000 in meno rispetto all’anno precedente.

QUARTO TRIMESTRE IN ROSSO –
Ubs ha rivelato che i compensi complessivi erogati ai dipendenti si sono attestati a 6,814 miliardi di franchi, l’1% circa in meno rispetto ai 6,859 miliardi del 2011. La banca, salvata dal governo svizzero nel 2008, sta focalizzando le sue attività nei punti di forza storici del private banking e del wealth management. Nel quarto trimestre ha registrato una perdita di 1,89 miliardi a causa dell’impatto degli accordi di patteggiamento raggiunti con diverse autorità per risolvere le accuse di manipolazione dei tassi d’interesse in tutto il mondo (qui la notizia).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X