Alcuni reclami scatenano una piccola rivoluzione in Hypo Alpe Adria Bank

A
A
A
di Redazione 27 Marzo 2013 | 10:50
La banca ha voluto far luce sulle irregolarità nei contratti leasing indicizzati e ha aperto uno sportello per i clienti. Mentre l’a.d del gruppo si è dimesso.

UNO SPORTELLO DI RIFERIMENTO – Una nuova guida per il gruppo e uno sportello a disposizione dei clienti. A seguito di una serie di reclami, Hypo Alpe Adria Bank Spa ha avviato da tempo misure finalizzate a fare luce sulle irregolarità nei contratti leasing indicizzati. L’azione, informa la banca in una nota, adesso è stata intensificata. La banca ha infatti istituito una task force interna il cui compito è, tra gli altri, quello di essere sportello di riferimento per i possibili clienti coinvolti.

INFORMARE I CLIENTI – Nei prossimi giorni, aggiunge la banca, i clienti in questione verranno direttamente informati su iniziativa dell’istituto. Ma indipendentemente dagli esiti delle verifiche, il consiglio di amministrazione di Hypo Alpe Adria Bank Spa si è sentito in dovere – tutelando gli interessi della stessa banca, dei dipendenti e dei clienti – di mettere in atto tutte le misure per una gestione trasparente della questione.

CAMBIO AI VERTICI
– Il cda, preso atto della situazione, ha accettato le dimissioni dell’amministratore delegato e direttore generale Lorenzo Di Tommaso. Per garantire continuità operativa al vertice della banca, il cda ha incaricato l’attuale consigliere, già componente indipendente, Lorenzo Snaidero, di assumere il ruolo di amministratore delegato e di guidare la banca assieme ai componenti della direzione generale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti