Promotori, tra le famiglie torna l’appetito per gli strumenti gestiti

A
A
A
di Redazione 17 Aprile 2013 | 11:52
L’interesse però è selettivo: vince tutto ciò che appare facile da capire o già conosciuto. Parola di GfK Eurisko-Prometeia.

UNA FINESTRA SUL RISPARMIO – Sì, è vero: la propensione al risparmio delle famiglie italiane si è indebolita. Ma questo dipende dalle difficoltà di accumulo, legate all’incertezza del momento e del reddito, e non dal venire meno del desiderio di mettere soldi da parte per se stessi e per la propria famiglia. Una conferma, in questo senso, arriva dall’osservatorio sui risparmi delle famiglie GfK Eurisko-Prometeia, presentato al Salone del Risparmio 2013.

LA RACCOLTA DEI PROMOTORI – “Dalla metà del 2012”, si legge nell’analisi, “la raccolta netta dei fondi comuni ha evidenziato un’inversione di tendenza, con un’ulteriore accelerazione nei primi mesi dell’anno, grazie alla dinamica ancora vivace delle reti di promotori finanziari e al significativo miglioramento delle società di gestione di matrice bancaria che, all’inizio dell’anno, si sono collocate fra i principali operatori per raccolta netta”.

RITORNO AL GESTITO - Questo “grazie al lancio di diversi prodotti di natura obbligazionaria con finestra di collocamento, a distribuzione dei proventi e/o a cedola e con strategie di investimento buy&hold”. In generale, si registra un rinnovato interesse per i temi della finanza, principalmente sul fronte della protezione del denaro. In questo contesto, le famiglie tornano a considerare il risparmio gestito, che risale di un punto nella quota dei possessori dopo il minimo raggiunto nel 2012.

INTERESSE SELETTIVO – L’interesse però è selettivo: vince tutto ciò che appare immediatamente comprensibile, facile da capire o già conosciuto. E si mette in campo l’arma del buon senso: quello che è in italiano o scritto in italiano corrente sembra avere la meglio su quel che suona come un’alchimia tecnica. Si è aperti a quella che i relatori dell’osservatorio chiamano “finanza a chilometro zero”. Ovvero, investimenti di cui si capisce la destinazione dei risparmi, che siano progetti per la famiglia o investimenti sul territorio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X