Barclays, lasciano il numero uno dell’investment banking e il responsabile del wealth management

A
A
A
di Redazione 19 Aprile 2013 | 07:14
Il colosso bancario britannico, coinvolto nello scandalo della manipolazione del tasso interbancario Libor, sta ridisegnando il proprio management dopo le dimissioni in rapida successione di…

DUE TOP MANAGER LASCIANO IL GRUPPOBarclays perde altri due dei suoi top manager. Il colosso bancario britannico, nell’occhio del ciclone da mesi a causa dello scandalo legato alla manipolazione del tasso interbancario Libor, sta ridisegnando il proprio management dopo le dimissioni in rapida successione del presidente, del ceo e del coo, avvenute l’estate scorsa.

RICCI E KALARIS – Questa volta a dire addio al gruppo sono Rich Ricci, capo dell’investment banking, e Tom Kalaris, alla guida del braccio di wealth management, che lasceranno l’incarico a giugno. Ricci, 49 anni, sarà sostituito da Eric Bommensath e Tom King, che saranno nominati a maggio co-ceo del corporate and investment banking. Peter Horrell, entrato nel gruppo nel 1990, sarà invece capo ad interim dell’unità di wealth management.

MCGEE – Parallelamente, in una mossa volta a rafforzare le operazioni americane, Barclays – che oggi è guidata dal ceo Antony Jenkins e dal presidente David Walker – ha nominato Hugh E. McGee, ex banker di Lehman Brothers, nel ruolo di ceo di Barclays Americas a decorrere dal primo maggio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X