Ubi Banca, il Tribunale dichiara l’incompetenza funzionale sul ricorso di Jannone

A
A
A
di Redazione 19 Aprile 2013 | 13:50
L’imoprenditore aveva presentato un ricorso urgente per escludere le altre due liste in corsa per il rinnovo dei vertici dell’istituto..

INCOMPETENZA FUNZIONALE – Ubi Banca ha annunciato che il Tribunale di Bergamo ha dichiarato “l’incompetenza funzionale” del tribunale stesso sul ricorso urgente presentato il 10 aprile scorso da Giorgio Jannone per escludere dalla partecipazione al voto le altre due liste in corsa per il rinnovo dei vertici dell’istituto: “Lista del Consiglio di Sorveglianza” e “Ubi, banca popolare!“. Jannone, candidato presidente per la lista “Ubi Banca ci siamo” , ha presentato esposti anche alla Consob e a Bankitalia, contestando irregolarità nelle firme a sostegno delle altre due liste e disparità di trattamento da parte della banca nelle procedure per la loro ammissione.

JANNONE CONDANNATO A RIFONDERE LE SPESE – Il giudice, precisa Ubi Banca, “ha accolto l’eccezione pregiudiziale formulata da tutte le parti resistenti e ha condannato Jannone, parte ricorrente, a rifondere le spese di giudizio a favore di tutte le parti resistenti”. Ubi Banca devolverà l’importo a un ente benefico. L’Assemblea si terrà in seconda convocazione sabato 20 aprile 2013 a partire dalle ore 9.30 presso la Fiera di Bergamo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti