Banca Carige approva la ricapitalizzazione e punta sulla cessione di asset

A
A
A
di Redazione 30 Aprile 2013 | 08:41
L’importo dell’aumento di capitale – per un massimo di 800 milioni di euro – sarà il più possibile contenuto: si cercherà di reperire nuova liquidità soprattutto tramite dismissioni di asset…

VIA AL BILANCIO 2012 – L’Assemblea di Banca Carige ha dato il via libera a una ricapitalizzazione da 800 milioni di euro massimi e ha approvato il bilancio al 31 dicembre 2012, chiuso con una perdita netta consolidata di 63,2 milioni di euro su cui ha pesato in particolare il rosso da 151 milioni del perimetro assicurativo, solo in parte compensato dall’utile di 87,8 milioni del perimetro bancario.

AUMENTO DI CAPITALE E CESSION I
– Quanto all’aumento di capitale, il gruppo ha fatto sapere che “l’importo sarà il più possibile contenuto” per gli azionisti, dal momento che si cercherà di reperire nuova liquidità soprattutto tramite dismissioni di asset (le assicurazioni, la sgr, le quote dell’Autostrada dei Fiori), “da realizzarsi in via prioritaria”.

NO A TAGLI DEL PERSONALE – Dismissioni che, comunque, non avranno conseguenze a livello occupazionale, ha assicurato il presidente di Banca Carige, Giovanni Berneschi: “Non lasceremo nessuno sul lastrico”, ha detto rispondendo alle preoccupazioni dei lavoratori delle compagnie assicurative Carige Vita (115 dipendenti) e Carige Danni (300 dipendenti), in corso di dismissione. “La vendita non significa abbandonare tutti. Si possono fare vendite parziali, avendo garanzie sul personale”, ha aggiunto Berneschi. “La banca farà le cose in modo corretto e sereno”.


Nella foto, un momento dell’assemblea

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X