Prima autorizzato, poi sospeso. Lo strano caso del broker di Cipro

A
A
A

La Cyprus Securities and Exchange Commission ha imposto di non acquisire nuovi clienti a un operatore che poteva offrire servizi di investimento anche in Italia.

Andrea Telara di Andrea Telara20 giugno 2017 | 11:46

Prima autorizzato a operare in tutta Europa (anche in Italia) poi sospeso dalle attività. E’ un po’ singolare il caso della XTrade Europe Ltd, società con sede a Cipro che formalmente può in Italia “in libera prestazione di servizi e mediante stabilimento di una succursale”.

Secondo quanto riporta l’ultimo bollettino della Consob, l’autorità di vigilanza di Cipro (Cyprus Securities and Exchange Commission – CySec) ha sospeso per un mese, a decorrere dal 30 maggio 2017, l’autorizzazione a XTrade Europe Ltd imponendo di continuare a operare con i clienti già in essere e non acquisire nuovi clienti. Non è la prima volta che accadono episodi di questo tipo con società finanziarie con sede a Cipro che spesso tentano di intercettare con i loro call center anche clienti italiani.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Cipro, banche chiuse fino a giovedì: come vivere senza contanti

Cipro, più vicina l’uscita dall’euro: i rischi per i risparmiatori secondo gli esperti

L’Ue aiuta Cipro con 10miliardi e arriva una tassa sui depositi bancari

Ti può anche interessare

Norme per gli intermediari, focus sull’etica

Per la prima volta in Italia viene definito il processo mediante il quale la cultura dell’integrit ...

Diventare un consulente 4.0

Come utilizzare la roboadvisory per fidelizzare il cliente ed espandere il business della consulenza ...

Azimut, raccolta a tutto gas

Dai 245 mln di giugno ai 775 mln di luglio. E Giuliani attacca: con noi non funzionano short o opa o ...