Prima autorizzato, poi sospeso. Lo strano caso del broker di Cipro

A
A
A
di Andrea Telara 20 Giugno 2017 | 11:46
La Cyprus Securities and Exchange Commission ha imposto di non acquisire nuovi clienti a un operatore che poteva offrire servizi di investimento anche in Italia.

Prima autorizzato a operare in tutta Europa (anche in Italia) poi sospeso dalle attività. E’ un po’ singolare il caso della XTrade Europe Ltd, società con sede a Cipro che formalmente può in Italia “in libera prestazione di servizi e mediante stabilimento di una succursale”.

Secondo quanto riporta l’ultimo bollettino della Consob, l’autorità di vigilanza di Cipro (Cyprus Securities and Exchange Commission – CySec) ha sospeso per un mese, a decorrere dal 30 maggio 2017, l’autorizzazione a XTrade Europe Ltd imponendo di continuare a operare con i clienti già in essere e non acquisire nuovi clienti. Non è la prima volta che accadono episodi di questo tipo con società finanziarie con sede a Cipro che spesso tentano di intercettare con i loro call center anche clienti italiani.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Paesi periferici Eurozona, in prospettiva interessanti opportunità

Cipro, banche chiuse fino a giovedì: come vivere senza contanti

La Bce dà un ultimatum a Nicosia, ma che farà la Russia?

NEWSLETTER
Iscriviti
X