Popolari venete, è il giorno decisivo

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 21 Giugno 2017 | 09:05
L’ipotesi più accreditata prevederebbe la cessione di Popolare di Vicenza e Veneto Banca a Intesa Sanpaolo previa “pulitura” dell’intero blocco di crediti deteriorati tramite intervento pubblico

L’IPOTESI – Per le popolari venete il giorno decisivo è arrivato: già oggi, secondo Il Sole 24Ore, potrebbe esserci una decisione da parte del candidato in pole position, Intesa Sanpaolo.  Scade infatti oggi il termine per
presentare a Rothschild, advisor del Tesoro, le offerte per le banche venete. L’ipotesi più accreditata prevederebbe la cessione di Popolare di Vicenza e Veneto Banca a Ca’ de Sass previa “pulitura” dell’intero blocco di crediti deteriorati tramite intervento pubblico. A questo scopo andrebbero dirottati i circa 5 miliardi originariamente destinati alla ricapitalizzazione precauzionale, ipotesi che rimane ufficialmente in campo, come sottolineano fonti del Tesoro, ma che negli ultimi giorni ha perso abbondantemente terreno. Il gruppo guidato da Carlo Messina sembra essere il più accreditato; a muoversi sarebbe stato anche il gruppo Iccrea, che però avrebbe ricevuto lo stop da Francoforte, mentre UniCredit ha ribadito il suo no a un intervento a due con Intesa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Certificati, 30 nuovi Cash Collect per Intesa

Truffa sms, a rischio clienti Intesa

Intesa Sanpaolo, dal piano di tagli spuntano mille assunzioni in più

NEWSLETTER
Iscriviti
X