Promotori: esame, è boom di bancari che si vogliono reciclare

A
A
A
di Redazione 6 Maggio 2013 | 11:50
La prima sessione di prove valutative per l’iscrizione all’Albo è stata la più numerosa tra le prime sessioni da quando il registro è gestito da Apf

MENO DELLA META’ GLI IDONEI – Si è conclusa con le date di Milano la prima sessione di prove valutative del 2013 per gli aspiranti promotori finanziari. Secondo i dati forniti a BLUERATING da Apf, al termine di quest’ultima tornata di esami, sono risultati idonei complessivamente il 44,9% dei candidati, un dato che si confronta con il 36,1% di promossi sul totale delle sessioni 2012 e con il 31,6% del 2011.

UNA SESSIONE AFFOLLATA – Quella che si è svolta tra il 5 marzo e il 18 aprile in sei città italiane, segnala ancora Apf, è stata la più numerosa tra le prime sessioni dal 2009 a oggi, con 1.485 iscritti alle prove di cui 455 – circa un terzo – provenienti dal mondo bancario: nel 2012 gli iscritti alla prima sessione erano stati 965, nel 2011 erano 1.195.

I NUMERI CITTA’ PER CITTA’ – Nello specifico, gran parte delle prove della prima sessione 2013 sono state sostenute nella città di Milano, che da sola ha ospitato – tra il 15 e il 18 aprile – 750 aspiranti promotori (il 51% del totale). Forte affluenza anche per le date di Roma (174 candidati) e Bologna (173 candidati); seguono nell’ordine Napoli (152), Venezia (139) e Palermo (97). 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X