Société Générale dimezza l’utile nel trimestre, via 1.000 posti di lavoro in tre anni

A
A
A
di Redazione 8 Maggio 2013 | 07:03
L’a.d. Jean Francois Sammarcelli ha spiegato che circa 550 delle 1.000 risorse interessate dalla misura saranno nella sede centrale parigina del gruppo.

TAGLI IN ARRIVO Société Générale si prepara a tagliare oltre mille posti di lavoro nei prossimi tre anni. Parola di Jean Francois Sammarcelli, amministratore delegato del gruppo francese, che in un’intervista rilasciata alla radio Bfm Business ha precisato che circa 550 delle mille risorse interessate saranno nel quartier generale parigino.

UTILE DIMEZZATO NEL PRIMO TRIMESTRE – La mossa, scrive Repubblica, fa parte di un piano di risparmi per 900 milioni di euro annunciato dal gruppo bancario, che ha registrato un calo dell’utile trimestrale del 50%, da 732 milioni a 364 milioni di euro, sotto i 674,6 milioni stimati dagli analisti, a causa della debolezza dell’economia domestica e di oneri straordinari. I tagli dei costi andranno ad aggiungersi al programma di 550 milioni già realizzato lo scorso anno.

CHIUSURA DI FILIALI – Oggi SocGen conta 154mila dipendenti nel mondo, 60mila dei quali in Francia. Il piano, scrive ancora Repubblica, comporterà anche la chiusura molto graduale di alcune decine di sportelli bancari nel 2013 e nel 2014. La direzione ha siglato un accordo con i cinque principali sindacati “per inquadrare le misure sociali che accompagneranno il piano di riduzione dei costi”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X