Assicurazioni, nel 2012 Axa continua a scommettere sull’Italia

A
A
A
di Redazione 8 Maggio 2013 | 11:18
Axa Assicurazioni e Axa Mps (joint venture con Monte dei Paschi di Siena) hanno chiuso l’anno con una raccolta premi complessiva in aumento del 3% a 5,6 miliardi di euro e…

ATTIVITA’ ITALIANE IN CRESCITA – Attività italiane in crescita per il gruppo Axa nel 2012. Axa Assicurazioni e Axa Mps (joint venture con Monte dei Paschi di Siena) hanno chiuso l’anno con una raccolta premi complessiva in aumento del 3% a 5,6 miliardi di euro e un utile netto in aumento del 46,5% a 237 milioni di euro. Lo hanno annunciato le due società, precisando che l’Italia resta nel 2012 un mercato chiave per il gruppo Axa, con un’incidenza sulla raccolta di gruppo (gross revenues) del 6,7% nel vita e del 5,4% nel danni ed una quota di mercato complessiva vita e danni del 4,7%.

AXA ASSICURAZIONI – In particolare, Axa Assicurazioni ha registrato un utile netto di 98 milioni di euro (+78% su anno), una raccolta premi complessiva di 1,9 miliardi di euro e un combined ratio del  90,3%, mentre il margine di solvibilità si è attestato al 143%. “Possiamo considerarci molto soddisfatti di questi risultati in un contesto di mercato fortemente instabile”, ha commentato l’a.d. Andrea Rossi. “Abbiamo realizzato performance ambiziose in termini di crescita selettiva e profittevole con un combined ratio tra i migliori della nostra storia, grazie ad un’attenta scelta dei rischi e all’eccellenza tecnica nella gestione dei sinistri”.

AXA MPS – Quanto ad Axa Mps, l’utile netto consolidato di gruppo è risultato pari a 139 milioni di euro, in crescita del 30,1% rispetto all’esercizio precedente, e la raccolta vita si è attestata a 3.587 milioni di euro, in aumento del 6% rispetto al 2011. “I risultati 2012 testimoniano la buona redditività del business di Axa Mps e un posizionamento tra i leader della protezione in banca nel mercato italiano”, ha commentato l’a.d. Frédéric de Courtois.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X