Ing batte le attese nel trimestre, l’utile sale a 1,8 miliardi

A
A
A
di Redazione 8 Maggio 2013 | 13:45
Il gruppo ha ricordato di essere ancora impegnato nel tentativo di cedere attività dagli Usa all’Asia e di aver tagliato altri 7.500 posti di lavoro per…

CONTI MIGLIORI DELLE ATTESE PER INGIng Groep sotto i riflettori sul listino di Amsterdam, dopo una trimestrale superiore alle attese chiusa con un utile netto di 1,8 miliardi di euro contro i 728 milioni di un anno prima e un consensus di poco inferiore agli 1,5 miliardi. Il gruppo bancario e assicurativo olandese ha ricordato di essere ancora impegnato nel tentativo di cedere attività dagli Usa all’Asia e di aver tagliato altri 7.500 posti di lavoro così da risparmiare un miliardo di euro di costi all’anno entro il 2015. A fine marzo il Core tier 1 ratio delle attività bancarie era pari al 12,3%, in aumento rispetto all’11,9% di inizio anno. Il margine di solvibilità per le attività assicurative della zona europea e asiatica era pari al 292%.

PIANO DI RISTRUTTURAZIONE –
Il piano di ristrutturazione imposto dalle autorità Ue al gruppo (salvato nel 2008 con una iniezione di 10 miliardi di fondi pubblici) risulta già completato al 70% e potrebbe ulteriormente accelerare entro la metà del prossimo anno grazie allo scorporo e successiva cessione (o collocamento azionario) delle attività assicurative europee, come ha confermato anche il ceo, Patrick Flynn, in un’intervista a Bloomberg Television

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X