L’assemblea di UniCredit dà l’ok al bilancio 2012, il dividendo è di 9 centesimi

A
A
A
di Redazione 13 Maggio 2013 | 08:00
Il presidente Vita, per la prima volta alla guida dell’assemblea di Piazza Cordusio, ha osservato che il gruppo ha fatto “passi da gigante”.

OK A CONTI E DIVIDENDO – L’assemblea di UniCredit ha approvato il bilancio 2012, chiuso con un utile di 865 milioni di euro contro il rosso di 9,2 miliardi del 2011, e la distribuzione di un dividendo pari a nove centesimi per azione. Nel primo trimestre 2013 l’utile è stato di 449 milioni di euro.

PASSI DA GIGANTE –
“Sono orgoglioso di presiedere un gruppo che ha fatto passi da gigante”, ha detto il presidente Giuseppe Vita, per la prima volta alla guida dell’assemblea, ricordando che il titolo, che un anno fa viaggiava a quota 2,84 euro in Borsa, oggi ha stabilmente superato la soglia dei 4 euro, con una capitalizzazione passata da 16 a 24 miliardi.

POSTE LE BASI PER LA RIPRESA
– “Nonostante anno difficile, siamo riusciti a concludere con 900 milioni di utile e tornare al dividendo”, ha evidenziato da parte sua il ceo Federico Ghizzoni. Quanto al 2013, “non sarà un anno facile, ma con le attività 2012 abbiamo posto le basi per una discreta ripresa del gruppo”, ha aggiunto Ghizzoni.

COLLEGIO SINDACALE - 
L’Assemblea ha anche nominato cinque sindaci effettivi e quattro sindaci supplenti per il triennio 2013-2015: il nuovo collegio sindacale risulta così composto da Maurizio Lauri (presidente, appartenente alla lista di minoranza), Giovanni Battista Alberti, Cesare Bisoni, Enrico Laghi (appartenenti alla lista di maggioranza) e Maria Enrica Spinardi (appartenente alla lista di minoranza), quali sindaci effettivi. I sindaci supplenti nominati sono Federica Bonato, Paolo Domenico Sfameni (appartenenti alla lista di maggioranza), Marco Lacchini e Beatrice Lombardini (appartenenti alla lista di
minoranza).

NUOVI CONSIGLIERI – E’ stato infine integrato il consiglio di amministrazione, con la conferma nella loro carica degli amministratori già cooptati, Mohamed Ali Al Fahim e Giovanni Quaglia, e con la nomina di Alexander Wolfgring in sostituzione del consigliere Kadrnoska, dimissionario con efficacia dal termine dell’assemblea.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti