FonSai, dalla Procura di Torino arrivano 14 nuovi avvisi di garanzia

A
A
A
di Redazione 14 Maggio 2013 | 09:43
Tra i destinatari anche Salvatore Ligresti. Le accuse contestate a vario titolo sono manipolazione del mercato, falso in prospetto e falso in bilancio.

14 AVVISI DI GARANZIA – Nuovi guai per gli ex vertici di Fondiaria Sai: la Guardia di Finanza ha notificato 14 avvisi di garanzia ai membri del comitato esecutivo del cda della compagnia assicurativa nel marzo 2011, tra cui il presidente onorario dell’epoca, Salvatore Ligresti.

LE ACCUSE
– E’ quanto riporta l’agenzia di stampa Reuters citando fonti vicino alla vicenda. Le accuse contestate a vario titolo – manipolazione del mercato, falso in prospetto e falso in bilancio – riguardano il bilancio consolidato di gruppo del 2010, nel quale sarebbe stato nascosto al mercato un ‘buco’ nelle riserve dei sinistri di almeno 600 milioni di euro. La procura torinese, sostengono le fonti, potrebbe chiudere entro l’estate almeno una parte dell’inchiesta, che si focalizza sul periodo 2008-2011.

L’INDAGINE – Tra gli indagati ci sono anche i tre fratelli Ligresti (Jonella, Paolo e Giulia) e alcuni ex-amministratori della società. Intanto a Milano, il pm Luigi Orsi ha indagato nei mesi scorsi per ostacolo all’autorità di vigilanza Salvatore Ligresti e l’amministratore delegato di Mediobanca Alberto Nagel nell’ambito dell’inchiesta su Premafin-FonSai. Attualmente FonSai è nel pieno controllo del gruppo Unipol, mentre la famiglia Ligrestri è stata estromessa dalla gestione societaria, ricorda Reuters.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti